Il David di Michelangelo si tinge di nero

Firenze, 15 luglio 2016 – Un messaggio universale contro la violenza, all’indomani della strage di Nizza.
Scoperta in piazza della Repubblica la copia a grandezza naturale della statua più famosa David di Michelangelo, realizzata in marmo di Carrara, sdraiata nel cuore di Firenze.
Questo il senso dell’evento clou della Settimana Michelangiolesca, manifestazione nata negli anni scorsi per celebrare il genio di Michelangelo e che propone eventi, performance, concerti e letture che rievocano la vita e le opere del poliedrico artista. L’opera più famosa, il David appunto, è stata quindi rielaborata ineditamente in nero. L’opera, simbolo della sofferenza e del lutto per il terrorismo e la violenza che flagellano il mondo, si intitola ‘Noi’ ed è opera degli Studi d’arte cave di Michelangelo di Carrara.
La statua in marmo bianco, ha la particolarità di essere sdraiata rispetto all’originale e di essere stata dipinta di nero.
Firenze città che per prima al mondo ha abolito la pena di morte, ha il linguaggio della cultura, che arriva al cuore di tutti, anche al cuore delle città che hanno conosciuto l’odio.
Questo David è il testimone che Firenze lancia al mondo.

Leave A Comment

5 × 5 =